MILANO ASSORBE IL COLPO E RIALZA LA TESTA

18 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

I dati sui prezzi al consumo americano avevano infiacchito il listino intorno alle 14,30, ma adesso la Borsa di Milano sembra aver ripreso la sua corsa, a dispetto dei partner europei che stentano a ritrovare la strada del rialzo. Male in generale i bancari, anche se Banca Fideuram e Bipop Carire corrono. Oltre il 10% il primo e a +5,86% il secondo. Male gli energetici con Enel che lascia sul campo l’1,35% e le Eni a -1,65%. Sono risaliti, dopo una partenza negativa, i titoli telefonici. Le Telcom sono quotate a +1,22% e le Olivetti e le Tecnost sono sugli stessi livelli. Hanno ripreso la loro corsa Seat a +3,17% e le Mediolanum a +4,54%. Liquidità anche sulle azioni Mediaset a +3,67%. Le Ina, seguono il trend ribassista degli assicurativi, a -1,65%.