MICROSOFT: UN’INFAMIA LE SPIE DI ORACLE

29 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Microsoft ha definito volgari tentativi di rimestare nel fango la notizia che la rivale Oracle ha assoldato invEstigatori privati per spiarla.

“Sono molte le societa’ concorrenti che hanno cercato di infangarci per sfruttare a proprio vantaggio l’azione del governo”, ha dichiarato un portavoce della societa’.

L’ammissione di responsabilita’ potrebbe aver messo alla luce, secondo il portavoce, solo la punta dell’iceberg nelle manovre ordite da Oracle.