MICROSOFT: MERRILL LYNCH ABBASSA LE STIME

22 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’affari Merrill Lynch ha abbassato le stime su Microsoft Corp. (MSFT – Nasdaq) da ”Long Term Buy” a ”Long Term Accumulate”, citando ”la continua erosione delle condizioni di mercato del settore tecnologico”.

Nei primi minuti di contrattazione, il titolo della societa’ di Bill Gates e’ in ribasso per una manciata di centesimi.

Il team di analisti guidato da Henry Blodget ha deciso il downgrading alla luce ”dello stato di debolezza delle societa’ di PC e hardware, degli abbassamenti nelle previsioni di crescita delle divisioni PC, e dell’evidenza di un rallentamento nelle spese aziendali dedicate all’information technology”.

Merrill ha pero’ reiterato la propria stima degli utili per azione di Microsoft per il primo trimestre dell’anno (terzo trimestre fiscale della societa’) a 43 centesimi, in linea con il consenso di Wall Street.

Ma ha avvertito di un rischio al ribasso per la precedente stima sul fatturato trimestrale ($6,4 miliardi).

Infine, Merrill ricorda che ”anche se il fatturato dovesse assottigliarsi, gli utili per azione dovrebbero essere in linea con le aspettative”.