MIBTEL: IN UNA SETTIMANA RECUPERA IL 2,03%

2 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Torna il sereno a Piazza affari, rinvigorita soprattutto nell’ultima seduta dalla ripresa dei telefonici. Sul guadagno del 2,03% della settimana – a quota 33.212 punti – incide infatti il rialzo dell’1,77% realizzato solo nelle ultime due sedute.

Agli indici ha fatto bene la decisione della Bce di rialzare i tassi dello 0,25%, ma anche le notizie sul rallentamento dell’economia americana e il recupero dei tecnologici al Nasdaq.

In ripresa anche gli scambi con volumi medi giornalieri di 6 mila miliardi, 9 mila venerdì.

La ripresa dei telefonici. La gara per le licenze Umts non dovrebbero fare male ai conti delle aziende interessate e la scuderia Colaninno riprende quota. Soprattutto Tim che guadagna nella settimana l’8,78%, ma anche Telecom (+4,38%), Tecnost (+6,68%) e Olivetti (+6,34%).

Si riprende anche Seat PG, +3,44%, dopo i precedenti scivoli e si riporta sopra quella soglia dei 3,5 euro considerata dagli analisti come pericolosa.

Ma sono stati tutti i titoli media a beneficiare del nuovo clima europeo. Mediaset ha guadagnato nelle cinque sedute l’8,68%, Mondadori l’8%, Class il 6,8%.

Il settore bancario invece, dopo le varie notizie su fusioni e acquisizioni, è stato oggetto di scambi ma con alterne vicende per i singoli titoli.

L’azione migliore è stata Monte Paschi (+7,77%) per le voci di interesse su Bnl (+1,47%). Mentre altri titoli sono stati in lettera come Banca Intesa (-5,68%) e Generali (-2,70%) soprattutto in vista dell’accordo, poi annunciato a mercati chiusi, con Commerzbank.

Nel Mibtel i titoli migliori sono stati Acqua Marcia (+24,22%), Fincasa44 (+23,41%) e Coin (+18,34%) dopo l’annuncio dell’acquisto della tedesca Kaufhalle.

Forte ripresa anche per alcuni titoli del Nuovo Mercato sulla scia americana, ma anche dei mercati europei.

Inferentia ha guadagnato nella settimana il 35,89%, Txt il 32,56%, Chl il 20,10%, TcSistema il 18,57% e Mondo Tv il 15,82%.