Metaverso è il futuro di internet: le implicazioni sull’economia

21 Dicembre 2021, di Alessandra Caparello

In principio fu Mark Zuckerberg, il numero uno di Facebook che ha messo sotto l’attenzione del mondo il termine metaverso cambiando il nome del social network in Meta. Decine di altre aziende tra cui Microsoft, Roblox, Nvidia e la britannica Improbable stanno cercando di costruire il software e l’hardware che potrebbe alimentare il metaverso. Louis Vuitton, Gucci, Burberry e altri marchi di lusso sono già entrati nel metaverso tramite gli NFT.

Metaverso è un concetto fantascientifico per cui gli esseri umani indossano una sorta di cuffie o di occhiali intelligenti che permettono loro di vivere, lavorare e giocare in un mondo virtuale. In molti si stanno addentrando in questo mondo e secondo Orlando Bravo, co-fondatore e managing partner della società di private equity Thoma Bravo, il metaverso “è investibile e sarà molto grande”.

Metaverso: tutte le implicazioni possibili

Il denaro in questi mondi digitali è la criptovaluta, poiché la finanza nel metaverso è alimentata dalla blockchain. Chiunque entri in un mondo virtuale può comprare o scambiare arte, musica e persino case come token non fungibili, o NFT, che sono oggetti da collezione basati su blockchain che sono rappresentazioni digitali di oggetti del mondo reale. L’NFT serve come prova di proprietà e non è intercambiabile.

Un lungo articolo a firma di Mario Dal Co, Economista e manager, già direttore dell’Agenzia per l’innovazione e di Alessandro Longo, Direttore agendadigitale.eu, spiegano i vari scenari ipotizzabili per questa nuova tendenza.

In primo luogo può rappresentare una buona opportunità per gli acquisti o la pubblicità on line, offrendo una diversificazione dei canali di vendita e di promozione. Poi ci sono i  prodotti e servizi interni al metaverso che rappresentano un nuovo mercato, che non ha altri canali distributivi.

Inoltre, negli ultimi mesi, il volume delle transazioni per gli immobili commerciali in questo settore è aumentato. “In ottobre, Tokens.com, si legge nell’articolo, una società di tecnologia blockchain focalizzata su NFT e immobili nel metaverso, ha acquisito il 50% di Metaverse Group, una delle prime società immobiliari virtuali del mondo, per circa 1,7 milioni di dollari. Metaverse Group ha sede a Toronto, ma ha un quartier generale virtuale in un mondo chiamato Decentraland nella Crypto Valley, che è la risposta del metaverso alla Silicon Valley. Decentraland ha anche quartieri per il gioco d’azzardo, lo shopping, la moda e le arti”.

Tutti numeri che confermano come il metaverso è davvero il futuro di internet e di tutta l’economia che gira intorno a questo concetto.