MERRILL LYNCH RADDOPPIA GLI UTILI PER IL 1999

25 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gli utili della Merrill Lynch (MER) sono piu’ che raddoppiati nell’ultimo trimestre dell’anno scorso, raggiungendo i 764 milioni di dollari, 1 dollaro e 80 centesimi per azione, contro i 359 milioni di dollari, o 86 centesimi ad azione dell’anno precedente.

Il mercato si aspettava un profitto di 1 dollaro e 39 centesimi, ma Merrill Lynch, cosi’ come tutte le altre societa’ di brokeraggio, ha beneficiato dell’aumento di fusioni aziendali e di Ipo (i collocamenti) che hanno portato ingenti guadagni.

Nuovi clienti hanno poi fatto affluire 36 miliardi di dollari in nuovi investimenti, portando il capitale gestito da Merrill Lynch a 1,7 trilioni di dollari.

L’intero 1999 ha registrato cosi’ 2,6 miliardi di dollari di utili netti, pari a 6,17 dollari ad azione, piu’ del doppio rispetto a 1,26 miliardi di dollari – 3 dollari ad azione – del 1998.

Il fatturato netto e’ cresciuto a 21,9 miliardi di dollari contro i 17,5 miliardi di dollari dell’anno precedente e nel solo quarto trimestre e’ aumentato del 44% a 5,9 miliardi di dollari. L’aumento percentuale piu’ notevole si e’ registrato nel settore intermediazione azionaria con un + 276%, seguito dall’investment banking in crescita del 36,5% e dalle commissioni in salita del 22%.