MERRILL LYNCH: EURO DEBOLE UN AFFARE PER TUTTI

9 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La debolezza dello’euro può rivelarsi un’eccellente opportunità per investire nel Vecchio continente; parola di Phillip Wollestoncraft, analista di punta di Merrill Lynch, la prima banca d’affari del mondo.

Wollestoncraft ritiene che i mercati abbiano reagito in modo esagerato alla svalutazione della divisa europea, che ha bruciato il 18% del valore contro il dollaro.

“Le borse europee hanno registrato una performance del 10% inferiore rispetto a quelle americane – speiga l’analista – e questo è del tutto ingiustificato poiché i fondamentali rimangono estremamente solidi”.

Tra gli indicatori positivi individutati da Wollestoncraft, c’è la minore pressione fiscale rispetto agli Stati Uniti e i segnali positivi che provengono dai mercati.

L’analista di Merrill Lynch raccomanda in particolare il settore petrolifero spiegando che “il prezzo del greggio, calato rispetto al suo livello sul mercato americano, non è influenzato dall’andamento delle valute”.

Tra i titoli citati: Royal Dutch Petroleum (RD), BP Amoco PLC (BP) e Totalfina Elf S.A. (TOT).

Altre società che possono beneficiare dalla debolezza dell’euro e diventare più competitive rispetto alle loro controparti americane: la finlandese Nokia Corp. (NOK) e la francese Alcatel SA (ALA).