MERRILL: CRESCE L’OTTIMISMO TRA I GESTORI DI FONDI

15 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Secondo il sondaggio mensile di Merrill Lynch, i gestori dei fondi sono ottimistici riguardo l’economia globale, ma vorrebbero vedere una politica espansiva da parte della Banca Centrale Europea (BCE).

Gli stessi investitori istituzionali stanno tenendo d’occhio l’economia tedesca, che corre il rischio di entrare in recessione.

Piu’ di 268 gestori di fondi, intervistati in tutto il mondo, si sono detti ottimisti circa le prospettive dell’economia globale. Il 56% di loro, contro il 40% di un mese fa, ha dichiarato di aspettarsi un miglioramento delle condizioni economiche a livello planetario nei prossimi 12 mesi.

Nonostante l’ottimismo generale, i gestori di fondi hanno detto che la BCE deve adottare una politica monetaria differente. In particolare ben il 79% dei gestori intervistati ha dichiarato che la politica dell’autorita’ monetaria europea e’ troppo restrittiva. La percentuale e’ in crescita dal 69% del mese precedente.

Piu’ del 60% dei gestori dell’area euro ha detto che la probabilita’ che l’economia tedesca cada in una fase recessiva e’ del 30% o piu’. A questi si aggiungono circa un altro sesto degli intervistati che ritengono che le porbabilita’ di recessione siano del 50% o piu’.

David Bowers, Chief Global Investment Strategist presso Merrill Lynch, nonche’ autore dello studio ha sottolineato come “nonostante la fiacchezza tipica del periodo estivo, gli investitori istituzionali siano convinti che il mercato si muovera’ al rialzo” e ha aggiunto che “molti gestori credono nel settore azionario e sono pronti ad abbandonare le posizioni difensive”.

Alla domanda se pensino che i mercati saliranno o scenderanno nei prossimi 12 mesi, il 74% dei gestori ha risposto di aspettarsi una risalita con guadagni a due cifre.

I gestori vedono inoltre un possibile spostamento settoriale, dato che il 46% crede che saranno piu’ redditizi gli investimenti in titoli growth*, contro il 39% che invece continua a puntare sui value*. Ben il 60% pensa che saranno le societa’ a larga capitalizzazione a garantire le migliori performance, contro un 29% che invece preferisce quelle a piccola capitalizzazione.

*: societa’ che operano in settori a forti tassi di crescita, ma molto variabili.

**: societa’ che operano in settori a tassi di crescita moderati, ma consolidati.

Il sondaggio di Merrill Lynch riflette la visione di 268 gestori di fondi sparsi in tutto il mondo ed e’ stato condotto tra il 3 e il 9 agosto con l’aiuto di Taylor Nelson Sofres.

NUMERO DI GESTORI DI FONDI DELLE VARIE REGIONI

AGOSTO

LUGLIO

GIUGNO

MAGGIO

Stati Uniti

40

48

49

43

Area Euro

84

81

77

78

Gran Bretagna

22

27

30

30

Giappone

23

26

26

21

Asia Pacifico

16

25

24

14

Sud Africa

17

19

22

23

Resto del Mondo

51

43

42

40

TOTALE

268

269

270

249