Mercati finanziari, focus sulla riunione dei banchieri centrali di mercoledì

27 Settembre 2021, di Massimiliano Volpe

Questa settimana è ricca di eventi per i mercati finanziari, con un’attenzione particolare che sarà rivolta ai discorsi dei vari banchieri centrali alla luce delle recenti novità giunte dalle ultime riunioni della Federal Reserve e della BoE.

Atteso nella giornata di mercoledì il Forum della Bce, che si terrà online (non a Sintra come avviene di solito), nel quale parteciperanno i banchieri centrali delle principali economie tra cui il governatore della Fed Powell e la presidente della Bce Lagarde. Gli analisti di MPS Capital Services ricordano che il tema dell’incontro è di particolare interesse considerato che si parlerà del futuro della politica monetaria dopo la pandemia.

Inflazione europea attesa ancora in rialzo

Oltre ai discorsi dei banchieri centrali, la settimana sarà anche ricca di dati macroeconomici. In particolare, giovedì per l’Eurozona avremo la lettura preliminare dell’inflazione di settembre che dovrebbe evidenziare un’ulteriore accelerazione al 2,7% sulla scia dell’effetto confronto legato ai prezzi energetici e del taglio dell’Iva in Germania nel 2020.

Negli Stati Uniti saranno pubblicati martedì la fiducia dei consumatori mentre venerdì sarà il turno dell’indice ISM manifatturiero di settembre, con il primo atteso in lieve miglioramento ed il secondo in leggero calo rispetto al mese precedente.

Infine, da tenere sotto osservazione anche la pubblicazione degli indici PMI cinesi che, di recente, hanno evidenziato segnali di marcato rallentamento.

Attese novità per riforma del fisco e pensioni

In Italia l’attenzione degli investitori è rivolta anche alle novità che dovrebbero arrivare da Palazzo Chigi in merito alla riforma del fisco e delle pensioni propedeutiche per ricevere le prossime tranche del recovery plan.

Sul fronte politico sono attese novità da Berlino circa la formazione del nuovo governo dopo le elezioni federali che si sono tenute domenica. Le elezioni hanno raggiunto un risultato inconcludente: i cristiano-democratici al potere (CDU) sono di poco dietro ai socialdemocratici della SPD. Ora entrambi i leader dei due principali partiti rivendicano un mandato per iniziare i negoziati di coalizione che, secondo la matematica, richiederanno tre partiti insieme. Ciò significa che la CDU in carica, il cancelliere uscente Angela Merkel, e il suo governo rimangono al potere fino a quando non si forma una coalizione.

Piazza Affari, raffica di trimestrali in arrivo

Per quanto riguarda il listino milanese sono attesi numerosi annunci da parte di small e mid cap quotate in merito ai risultati dei primi sei mesi del 2021 e le relative presentazioni agli analisti finanziari.

Per quando riguarda la società immobiliare cinese Evergrande che ha tenuto banco la scorsa settimana, secondo gli analisti di  Oanda i mercati sembrano valutare questo caso come un risultato completamente controllabile che non si riverserà oltre i confini della Cina nel più ampio universo finanziario. Evergrande non ha effettuato il pagamento della sua cedola di 85 milioni di dollari dovuta la scorsa settimana, e ha un’altra cedola di 47,5 milioni di dollari in pagamento questa settimana. Sembra che il periodo di grazia di 30 giorni sarà utilizzato al massimo.