MERCATI: ECCO DOVE INVESTIRE ORA

25 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

Date la vastita’ e la complessita’ dell’argomento, l’analisi sara’ pubblicata a puntate. Quella che segue e’ la prima.

Comprare obbligazioni a tasso fisso nella speranza che il costo del denaro scenda ancora? Probabilmente non e’ un gioco destinato a dare soddisfazioni ancora per molto. Meglio allora buttarsi sul comparto equity? No. Dopo un rally del 15%-25% dai minimi di marzo e in assenza di segnali di ripresa dell’economia reale, anche questa potrebbe essere una scelta infelice.

Quali allora le opzioni per un investitore con una propensione al rischio moderata? In assenza di pressioni inflazionistiche, si puo’ rimanere in parte parcheggiati su strumenti liquidi come titoli o pronti contro termine. A giudicare dalle statistiche sul money flow, questa sembra essere ancora una delle scelte preferite dagli investitori privati.

In alternativa, le possibilita’ di scelta sono praticamente infinite. L’importante e’ avere un’idea su dove il mercato stia andando e una strategia valida per approfittarne. La connessione tra questi due elementi porta a scelte fatte con cognizione di causa. Cio’ non vuol dire che imboccherete per forza di cose la direzione giusta, ma almeno sarete sicuri in ogni momento della posizione in cui vi trovate e dove volete andare. In un periodo di incertezza come quello attuale, questa non e’ poca cosa.

Proviamo allora ad individuare alcuni spunti di riflessione e i relativi strumenti da comprare o vendere in relazione ad essi. Ovviamente bisogna ricordare sempre che a determinare la direzione del mercato non e’ mai un fattore solo, ma la combinazione di piu’ elementi. La diversificazione rimane quindi la strategia da perseguire.

L’articolo completo e’ riservato agli abbonati a INSIDER. Per leggere il resto dell’analisi clicca su ANALYZE THIS, in INSIDER.

*Francesco Leone e’ il responsabile dell’ufficio studi di Wall Street Italia