“Mercati a rischio, bomba finanziaria in stile Lehman?”

4 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – I mercati finanziari drogati da anni dalla moneta facile della Federal Reserve possono stare tranquilli. Stando a quanto ritiene Bill Gross, co-responsabile di Pimco, i tassi di interesse americani rimarrano ai minimi storici almeno fino al 2016.

“Siamo sicuri che la Fed manterrà stabile la politica sui tassi fino al 2016 o oltre”, ha scritto Gross, in una nota ai clienti che è stata riportata dal sito Cnbc.

Detto questo, Gross non ha mancato di avvertire gli investitori che stanno continuando a puntare i loro risparmi su asset rischiosi, asset che a suoi avviso hanno guadagnato solo per le politiche adottate dalle banche centrali.

“Gli investitori stanno tutti giocando allo stesso gioco pericoloso, che dipende da una politica di finanziamenti facili ormai perenne, e da tassi di interesse tenuti artificialmente bassi, in una disperata scommessa volta a promuovere la crescita”, ha scritto. In questo contesto, le economie globali e i loro mercati “artificialmente prezzati” sono “sempre più a rischio”.

Gross precisa tuttavia che “tralasciando una bomba nucleare finanziaria à la Lehman Brothers, il nostro scenario di (deleveraging) si concretizzerà in modo più graduale, con gli investitori che gradualmente abbandoneranno classi di asset storici, riconoscendo che i loro ritorni saranno insufficienti rispetto all’incremento del rischio”.