MATTEL IN DIFFICOLTA’ DOPO DIMISSIONI CEO

4 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il titolo della Mattel (MAT) si trova di nuovo in perdita, dopo aver registrato un brevissimo rally in prima mattinata sull’onda della soddisfazione degli investitori di fronte alle dimissioni dell’amministratore delegato.

Il titolo s trova ora in ribasso del 4% a quota 10,5 dollari, mentre gli investitori si interrogano sul futuro della societa’.

Jill Barad, Ceo di Mattel, si e’ dimessa ieri dopo la chiusura di borsa riconoscendo che in tre anni di mandato il titolo della societa’ e’ sceso considerevolmente.

Mentre l’indice Dow Jones e quello Standard & Poor sono cresciuti, il titolo Mattel ha infatti perso investitori e nei tre anni in cui Barad e’ stata Ceo, e’ sceso a meta’ del suo valore ed e’ ora trattato intorni agli 11 dollari.

Dopo che anche la divisione di giochi interattivi The Learning Company, acquistata lo scorso anno, si e’ rivelata in perdita di 105 milioni di dollari, il consiglio di amministrazione non ha avuto altra scelta che quella di salutare Jill Barad.

Il mercato aveva reagito bene alle voci delle sue presunte dimissioni, ma ieri la notizia e’ stata accompagnata da quella di utili in perdita di 0,04 dollari, di molto inferiori alle aspettative di 0,25 dollari di profitto, e il titolo e’ tornato al ribasso.

Quale sara’ ora il futuro di Mattel?

Per il momento il titolo potrebbe rimanere in posizione di stallo e attendere che sia nominato un nuovo Ceo e che sia chiarita la nuova strategia di mercato.

Le vendite del quarto trimestre sono scese del 2,6% a 1,77 miliardi di dollari e il margine di profitto e’ passato in un anno da 53,2% a 44,2%, in gran parte a causa dei problemi nella divisione software di ‘The Learning Company”, ma il settore dei giochi interattivi potrebbe rappresentare per Mattel un’enorme fonte di vendite.