Mark Zuckerberg, il nuovo Warren Buffett della tecnologia

26 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Per quale motivo Mark Zuckerberg ha deciso di spendere 2 miliardi di dollari per comprare Oculus? Forse perché, come dice lui, vede nella realtà virtuale il prossimo step, o meglio la futura piattaforma di comunicazione, dove si potranno condividere esperienze con persone essendo veramente presenti?

Reuters è del pensiero che il creatore di Facebook stia già guardando al futuro e vuole da subito avvantaggiarsi sulla concorrenza.
Probabilmente siamo davanti ad uno dei più grandi manager della storia, alla ricerca di qualunque business, basta che sia interessante. Lui sa benissimo come i prodotti possano essere di breve durata soprattutto su internet e quindi vuole mettere le mani in più posti possibili. Scelta che potrebbe risultare, alla lunga, vincente.

Instagram, WhatsApp, Oculus, tutte scelte pensate e ponderate nel tempo e così l’utile netto di Facebook è cresciuto da 64 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2012 e a 523 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2013, anche grazie alle pubblicità.

Facebook non durerà per sempre e perderà la sua posizione dominante attuale. Ma a quel punto Zuckerberg avrà le dita in tante torte che sarà coperto, grazie a tutti gli investimenti fatti e che sta facendo tutt’ora.