MARCHIONNE
FANS CLUB

25 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Il Marchionne fans club di Piazza Affari si arricchisce di un nuovo iscritto a 18 carati: Paolo Fresco. A festeggiare la corsa del Lingotto (che da maggio 2005 grazie al manager in pullover ha guadagnato in Borsa il 250%) non sono più solo i piccoli e grandi azionisti che hanno già beneficiato di questo rally.

Un spiraglio di luce si è acceso infatti anche per l´ex presidente Fiat. Qualche risarcimento morale, in realtà, Fresco l´ha già incassato. Se Marchionne è riuscito a salvare Fiat, in fondo, il merito è anche della sua vituperata strategia di diversificazione e di accordi internazionali.

Visto che proprio i soldi incassati da Gm per il put e quelli pagati da Edf per Italenergia (due creature di Fresco) sono stati lo zoccolo duro che ha salvato Torino quando la crisi era più dura. Adesso però l´ex presidente rischia di cavarsi una soddisfazione un po´ meno platonica.

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

In tasca ha ancora più di 2 milioni di stock option Fiat, scadenza 2010. Prezzo d´esercizio 20,61 euro. Fino a due anni fa un prezzo da fantascienza. Oggi solo il 25% in più del valore in Borsa. E Fresco, zitto zitto, ha iniziato a tifare Marchionne.

Copyright © La Repubblica per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved