Maratona Bond: dopo il successo del Btp in dollari, in arrivo maxi emissione da 13,5 miliardi

10 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Dopo il successo dei tre Btp in dollari che ieri, nell’unica giornata di collocamento, hanno ricevuto richieste per oltre 20 miliardi di dollari su un’offerta complessiva di 7 miliardi, oggi e domani il Tesoro italiano torna a concentrarsi sui titoli in euro in una maratona del valore di 13,5 miliardi.

Si parte oggi con l’asta di Bot a un anno per 6 miliardi.
Domani toccherà ai Btp a media e lunga scadenza: in programma emessioni fino a 7,5 miliardi di Btp in tre tranche. Più nel dettaglio ad essere offerti al pubblico saranno i seguenti titoli: BTP a 3 anni per un ammontare compreso nel range tra 2,25 e 2,75 miliardi di euro; BTP scadenza a 7 anni per un ammontare totale compreso nella forchetta tra 1,75 e 2,25 miliardi; BTP a 20 anni con scadenza marzo 2040 e, per finire, BTP a 30 anni con scadenza settembre 2049.

Quanto al collocamento del bond in dollari, il primo dopo anni, ieri il Tesoro ha collocato titoli per 7 miliardi complessivi: 2,5 miliardi sono andati al titolo a 5 anni, 2 miliardi sono stati assorbiti dal decennale e gli altri 2,5 sono finiti alla scadenza a 30 anni. Già si pensa a un bis nei prossimi mesi, come indicato da Via XX Settembre nelle comunicazioni degli ultimi giorni.