Dopo nove anni, pronto al lancio nuovo Btp in dollari

8 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Dopo nove anni di assenza, si prospetta il ritorno del Tesoro Italiano sul mercato obbligazionario in dollari. La conferma è arrivata dallo stesso Ministero dell’Economia, che in un comunicato, ha annunciato di aver affidato a Barclays Bank, Hsbc Bank e Jp Morgan il mandato per una emissione di bond denominati in dollari. L’emissione, come specificato dal Ministero, potrà essere effettuata nel prossimo futuro, in relazione alle condizioni di mercato.

L’ultima emissione in dollari del Tesoro risale al settembre 2010, con un bond con scadenza triennale emesso per 2 miliardi di dollari.

L’annuncio ufficiale dell’emissione dovrebbe arrivare oggi. L’operazione, secondo fonti interpellate dall’agenzia stampa Radiocor, dovrebbe chiudersi entro la giornata di mercoledì.

“L’emissione, per garantire una sufficiente liquidità, avrà un formato benchmark, quindi con una base di partenza compresa tra i 2 e 3 miliardi di dollari ma potrebbe lievitare in presenza di una forte domanda. Per quanto riguarda l’articolazione delle scadenze, guardando ai formati tradizionali emessi nel passato dal Tesoro, si può ipotizzare una distribuzione tra i 3 e i 10 anni” riporta Radiocor.