MACRO & MERCATI: FOCUS SU FED, TASSI E MUTUI

31 Agosto 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
In area Euro attesi in lieve calo i dati sulla fiducia di consumatori ed imprese. Particolare attenzione sarà posta sul dato relativo al Cpi preliminare di agosto. Negli Usa anche oggi il calendario macro è piuttosto denso: importante il dato sulla spesa delle famiglie di luglio per aver prime indicazioni sul terzo trimestre. Il vero mover della giornata è però rappresentato dal discorso di Bernanke chiamato ad affaire la sua chiave di lettura della crisi nel settore immobiliare. Gli operatori si attendono indicazioni di un imminente taglio dei tassi.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Tassi di Interesse: Ieri in area Euro i tassi di mercato sono rimasti pressoché invariati mentre in mattinata si è assistito ad un rialzo dei tassi di circa 3 pb. Invariata la pendenza di curva. La banca tedesca WestLB AG ha dichiarato di aver subito perdite per un ammontare di 604Mln € in seguito a trading di proprietà. L’indice Itraxx Crossover è rimasto stabile a quota 339 pb mentre l’Embi+ è salito di 5 pb a quota 233 pb. Sul decennale la resistenza si colloca a 4,30% mentre il supporto a 4,18%.

Negli Usa ieri tassi di mercato ieri in calo ma già in recupero questa mattina con curva dei tassi sostanzialmente invariata. Gli operatori sono tutti in attesa delle parole di Bernanke cui si aggiungerà dopo circa un’ora l’ufficializzazione delle misure che il governo Usa intende adottare per venire incontro alle difficoltà dei mutuatari che rischiano il pignoramento della casa. Nel frattempo sono arrivati ancora segnali di difficoltà nel settore immobiliare dove l’ammontare delle commercial paper utilizzate dai veicoli finanziari per l’acquisto di asset hanno continuato a registrare un calo settimanale di circa 60Mld$.

Inoltre è emerso uno scarso utilizzo da parte degli operatori della discount window. In questo contesto è passata pressoché inosservata la revisione al rialzo del Pil del secondo trimestre attestatosi al 4% su base trimestrale annualizzata. Maggiore attenzione è prestata a tutte le indicazioni relative al trimestre in corso. Ieri ad esempio l’ad di Freddie Mac ha anticipato di attendersi la continuazione della crisi immobiliare per altri 18 mesi. La giornata odierna sarà probabilmente caratterizzata da volatilità più accentuata in considerazione non solo del discorso di Bernanke ma anche del ponte lungo del Labor Day che costringerà gli operatori a chiusure di posizioni. Nel breve, vista la buona tenuta del supporto 4,50% sul decennale possibile il ritorno in area 4,58/4,65%.

Valute: Dollaro ancora relativamente stabile verso Euro in attesa del discorso di Bernanke. Le indicazioni del capo della Fed ed il successivo discorso di Bush potrebbero rassicurare gli operatori sul superamento della crisi in atti nel settore immobiliare comportando un deprezzamento del biglietto verde che potrebbe spingersi fino a 1,3710 nel breve termine. Primo supporto a 1,36. Yen in deprezzamento verso le principali valute. Anche in questo caso, laddove la percezione dei rischi si attenui dopo il discorso del capo della Fed, è possibile la continuazione del deprezzamento della valuta nipponica almeno fino a 159,70 vs. Euro.

Materie Prime: il prezzo del greggio Wti è rimasto pressoché stabile a quota 73$/b. In forte rialzo il gas naturale (3,78%). Nel comparto degli industriali in rialzo il piombo (+1,7%) ed il nickel (+1,8%). Tra gli agricoli si segnala l’ennesimo record del grano (+3,77%) dopo la pubblicazione dei dati settimanali sulle esportazioni Usa, attestasi su livelli molto elevati. Bene anche il cotone (+2,8%) e lo zucchero (1,27%) mentre perdono caffè (-0,8%) e cacao (-0,55%).Stabile l’oro.

Copyright © Servizio Research & Strategy MPSFinance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved