MA COME SI FA
A GOVERNARE
CON LA LEGA?

di Redazione Wall Street Italia
14 Luglio 2005 11:24

Il contenuto di questo articolo esprime esclusivamente il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Nel momento in cui si pongono problemi seri che attengono all’identità, non di questo o quel partito, ma del paese, la Lega di Bossi assume posizioni che nessuno accetta. A Strasburgo i parlamentari leghisti hanno volgarmente contestato il capo dello Stato, e lo stesso Berlusconi ha dovuto condannare i suoi soci.

Martedì, dopo il discorso di Pisanu, i deputati della Lega non solo si sono dissociati dall’impostazione del ministro degli Interni, ma hanno esposto una linea demenziale: non c’è un Islam moderato; i musulmani quindi sono tutti terroristi o con i terroristi – anche quelli che sono stati massacrati nei paesi arabi, anche l’ambasciatore egiziano assassinato in Iraq come altre centinaia di iracheni. E Calderoli ha chiesto lo stato di guerra.

La domanda che poniamo non solo a Berlusconi, ma a Fini, Casini e Follini, è ancora una volta questa: i ministri della Lega governano dicasteri chiave per la stessa immagine del paese, si può continuare come se nulla accade? Questo per l’oggi. Ma voi, come italiani, potete progettare il futuro del nostro paese con una coalizione in cui c’è chi pensa e opera come gli attuali esponenti della Lega? Glissare non è più possibile.

Copyright © Il Riformista per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved