LUIGI ZUNINO E IL MISTERO DEL PLAZA

29 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Un mega appartamento al Plaza di New York che spesso e’ stato indicato tra le proprieta’ di Luigi Zunino, immobiliarista in disgrazia per la quasi bancarotta di Risanamento, non risulta invece suo. Zunino, stando a fonti di Manhattan, ha tentato in tutti i modi di raccogliere il denaro necessario per comprare l’agglomerato di 14 stanze di oltre 1000 metri quadrati al terzo piano dell’ex Hotel Plaza, praticamente una suite tra il “reale” e il “presidenziale”.

Nell’estate del 2008 erano gia’ circolate a New York voci sul fatto che Zunino stesse cercando di vendere questo eccezionale appartamento. Prezzo richiesto: $100 milioni (si diceva avesse acquistato nel 2007 per $45, una delle transazioni record quell’anno). Ma si trattava solo di un pio desiderio. Prima che potesse cedere la sua proprieta’ immobiliarie newyorkese, Zunino avrebbe dovuto possederla. Pertanto alla fine non se n’e’ fatto nulla. (Per i dettagli, basta accedere alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo ora: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!).

Zunino e’ il proprietario di Risanamento, la società gravata da quasi 3 miliardi di euro di debiti nei confronti della quale è stato chiesto il fallimento, mentre un piano di salvataggio e’ stato di recente bocciato. Il piano di salvataggio è stato appoggiato dalle banche che dal 2005 in poi avevano finanziato Zunino e che tuttora sono esposte per 2 miliardi e 700 milioni di euro nei confronti di Risanamento. Sono al corrente di questa storia dell’appartamento al Plaza, le banche più in rosso con Zunino, e cioe’ Intesa SanPaolo, Banco Popolare, UniCredit, Bpm e Mps?