Lotta tra titani: Google e Facebook si contendono Skype

5 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Prima di quotarsi in borsa Skype potrebbe finire nelle mani di uno dei gruppi di punta della Silicon Valley, I due giganti dell’universo hi-tech, Google e Facebook, hanno entrambi avviato trattative per rilevare il popolare servizio di telefonate via Internet. Lo hanno riferito a Reuters due fonti interne a Skype a conoscenza dei fatti.

Per aggiudicarsi la societa’ con sede in Lussemburgo bisognera’ sborsare circa 3-4 miliardi di dollari. Skype e’ operativa in tutto il mondo ed e’ presente ormai nella gran parte dei computer. Il debutto in borsa e’ previsto per il secondo semestre dell’anno e in vista di tale passo, il gruppo valutera’ sicuramente con favore le alternative strategica e avviera’ trattative con piu’ multinazionali.

Il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg e il nuovo AD di Skype Tony Bates, ex vice presidente di Cisco Systems, avrebbero partecipato a dei colloqui interni relativi a un eventuale acquisto della societa’ di telefonia online. Il software permette di effettuare gratuitamente chiamate da un computer all’altro e ha da poco annunciato l’implementazione delle interfacce di programmazione del gigante dei social network,

In questo modo, non solo e’ possibile seguire le ultime vicende dei propri amici su Facebook, ma si potra’ anche effettuare chiamate o mandare messaggi via Skype. Da qualche settimana circolano poi rumor secondo cui sara’ presto possibile effettuare video conference call (servizio disponibile su Skype) direttamente da Facebook.

Da parte sua Google, ha intenzione di creare una partnership commerciale. Non si tratterebbe in questo caso proprio un’acquisizione vera e propria, ma piuttosto una “joint venture”. La tecnologia e la popularita’ di Skype permetterebbe di implementare i servizi di Google Voice, gia’ presenti su Sprint Mobile negli Stati Uniti e attesi in Europa a partire dall’anno prossimo. Per ora il colosso dei motori di ricerca propone un servizio in concorrenza con Skype, che prevede una gamma di tariffe vantaggiose per effettuare una comunicazione telefonica sul servizio Gmail.