Lord britannico offre taglia di $16 mln per catturare Barack Obama

16 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Il lord britannico Nazir Ahmed è stato sospeso dal partito laburista del Regno Unito, dopo aver offerto una taglia di 15,8 milioni di dollari per la cattura del presidente in carica negli Stati Uniti Barack Obama e il suo predecessore George W. Bush. L’offerta, secondo i media statunitensi, sarebbe stata lanciata nel corso di una conferenza del lord svoltasi a Haripur, in Pakistan.

Un portavoce del Partito laburista si è così espresso “Abbiamo sospeso Lord Ahmed mentre è in corso una indagine. Se questi commenti così come sono riportati sono accurati, condanneremo in modo deciso queste dichiarazioni, totalmente inaccettabili”.

Ma perchè il lord musulmano avrebbe fatto una simile e bizzarra dichiarazione? La sua, secondo quanto riporta il quotidiano pachistano Express Tribune, sarebbe una risposta alla decisione degli Stati Uniti di lanciare una taglia, del valore di 10 milioni di dollari, a chi catturerà il leader dei militanti pachistani Hafiz Mohammed Saeed, fondatore del gruppo Lashkar-e-Taiba, sospettato di aver orchestrato gli attacchi che colpirono Mumbai nel 2008, e in cui 166 persone morirono.

Il lord avrebbe così detto: “Se gli Stati Uniti possono annunciare una taglia di 10 milioni di dollari per la cattura di Hafiz Saeed, io posso annunciare una taglia di 10 milioni di sterline per la cattura del presidente Obama e del suo predecessore George Bush”. Nato in Pakistan, Lord Ahmed è diventato il Barone Ahmed of Rotherham all’età di 40 anni. Nel 2007 fece parlare di sé quando si scagliò contro la nomina a cavaliere dello scrittore Salman Rushdie, affermando che l’autore aveva “le mani sporche di sangue”.

Sulle recenti dichiarazioni, il Barone ha fatto un passo indietro: “non ho nai proferito quelle parole. Non ho mai offerto una taglia. Ho detto che ci sono stati crimini di guerra commessi in Iraq e Afghanistan e che George W. Bush e Tony Blair sono stati coinvolti in guerre illegali; dovrebbero dunque essere portati al cospetto della giustizia”. Ancora: “Se il Partito laburista mi vuole sospendere affronterò la questione. Mi dovranno fornire delle prove”.