LIBERATA BAGHDAD,
FUTURE IN NETTO RIALZO

9 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici azzerano le perdite e passano in rialzo sulla notizia della liberazione di Baghdad.

Annullato quindi l’effetto delle notizie negative provenienti dal fronte societario. Gli investitori si riposizionano sui mercati azionari, per i quali si preannuncia un’apertura in buon rialzo.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 3,10 punti (+0,36%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in crescita di 4,50 punti (+0,38%).

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 43 punti (+0,52%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99,27 e rendimenti al 3,89%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA