LE MULTINAZIONALI DEL DISCO BLOCCANO MP3

11 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

MP3.com (MPPP), il popolare distributore di musica su Internet, ha annunciato di aver eliminato dal servizio “My.MP3.com” l’accesso ai brani musicali delle 10 case discografiche che l’hanno trascinata in tribunale con l’accusa di aver violato le leggi sul copyright.

La societa’ di San Diego ha intenzione di continuare a cooperare con le multinazionali del disco – attraverso la Recording Industry Association of America, l’associazione Usa che raccoglie le aziende del settore – che hanno gia’ ottenuto una prima vittoria giudiziaria nell’udienza del 29 aprile scorso.

Il sito di MP3.com contiene oltre 387.000 tra canzoni e videoclip di circa 62.000 artisti internazionali.

In questo momento il titolo MP3.com e’ scambiato a $11,5 in ribasso del 3,16%.

(vedi articolo WSI delle 10:28 il 29 aprile 2000)