LE MATRICOLE MADE IN ITALY PRONTE AL VIA

21 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo il successo della quotazione al Nuovo Mercato di Cdb Tech Investments, nata da una costola di Aedes, sono pronte ad andare sul mercato anche altre Ipo italiane.

Domani inizia il collocamento della e.Biscom di Silvio Scaglia e Francesco Micheli e continuerà fino a venerdì 24 Marzo.

Il 25, sabato, si conoscerà il prezzo delle azioni che verranno assegnate il 27. Poi il 30 il debutto in borsa e la prima quotazione.

Si andrà inevitabilmente al sorteggio, le richieste come sempre succede saranno superiori all’offerta.
Ma non per tutti.

Per 200 parenti e amici dei dirigenti della società sono già al sicuro 80.000 titoli.

Non solo. Dell’offerta globale di 9 milioni e mezzo di azioni, il 30% andrà ai risparmiatori e il 70% ai fondi istituzionali.

Sempre venerdì prossimo, il 24 marzo, inizierà però un altro collocamento: quello di I.Net.

Le prenotazioni si potranno fare fino al 28 marzo, poi il 4 aprile verà quotata al Nuovo Mercato.

Anche in questo caso sarà però necessaria la fortuna visto che solo 160.000 azioni su di un totale di 834.300 andranno ai risparmiatori. Le altre sono riservate agli investitori istituzionali.

Il lotto minimo sarà di 20 azioni ad un prezzo tra i 138 e 176 euro (ovvero tra le 344.656 e le 340.783 lire).

Ed è solo l’inizio del debutto in borsa delle azioni delle società della new economy italiana.

L’attesa è tanta, ma ci vuole prima fortuna e poi ponderatezza. Fino ad ora ai pochi titoli del Nuovo Mercato, Tiscali in testa, è andata bene.