Lavoro Usa: Obama prepara un piano da $300 miliardi

7 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – La soluzione anti-recessione degli Stati Uniti. Un pacchetto da $300 miliardi che iniettato nell’economia dovrebbe portare in forte rialzo l’occupazione. Sarà composto per circa la metà da sgravi fiscali, e per la restante parte da investimenti in infrastrutture e aiuti diretti alle amministrazioni locali, secondo quanto anticipa la CNN, citando fonti democratiche.

Ecco il piano che il Presidente Obama dovrebbe annunciare al Congresso nella giornata di domani, nel tentativo di riportare il tasso di disoccupazione sotto il 9,1%. Perché il piano non aggravi sui bilanci, e dunque per poter continuare nel processo di riduzione del deficit, Obama chiederà che il costo sostenuto per creare occupazione nel breve termine, venga compensato con maggiori imposte sul reddito nel lungo periodo.

Gran parte della proposta potrebbe trovare la ferma opposizione dei Repubblicani, che si oppongono a un aumento della spesa per non andare a peggiorare il già pesante deficit federale.

Il tema disoccupazione e il rilancio dell’economia saranno al centro dell’attenzione nei prossimi mesi, con l’avvicinarsi delle elezioni nel 2012. Anche Mitt Romney, tra i Repubblicani che potrebbe fronteggiare Obama alle prossime Presidenziali, ha avanzato una proposta basata su 59 punti per rilanciare l’economia, incentrata nella riduzione delle imposte al ceto medio.