La piattaforma online da 1 miliardo che offre linee di credito alle PMI

di Redazione Wall Street Italia
25 Novembre 2014 11:25

NEW YORK (WSI) – Le piattaforme di prestiti online sono un settore in rapida crescita, ma solo di recente hanno attirato l’interesse degli americani. Fino a 5 anni fa investitori e imprenditori statunitensi si rivolgevano a banche e ad altri istituti tradizionali per avere soldi in prestito.

Nel 2007 Sam Hodges, confondatore e direttore di Funding Circle, gestiva una catena di palestre di successo non era così. È allora, quando ha visto respinte un centinaio di proposte di prestito, che ha capito che il sistema bancario ortodosso così com’era strutturato non era fatto per i piccoli imprenditori.

Anche se il suo giro d’affari era redditizio e nonostante i dati storici creditizi positivi – fondamentali in Usa per ottenere un prestito – l’affidabilità del business non è stata sufficiente a garantirgli la linea di credito necessaria per ingrandire la sua attività.

Le banche hanno detto di no 96 volte. Per Hodges era giunto il momento di creare una valida alternativa a una struttura con diverse falle, che nel suo caso presentava “offerte senza senso” e interessi alle stelle.

Le grandi aziende con decine di milioni di ricavi e centinaia di dipendenti erano in grado di assicurarsi prestiti superiori ai $5 milioni, ma per le società della taglia del suo gruppo, con un paio di milioni di fatturato e meno di 50 lavoratori, era una missione impossibile.

Ecco che a Hodges è venuta l’idea di mettere in piedi una rete di prestiti online chiamata “Emergence Lending Network”. Si tratta di un network peer-to-peer che ha ben presto riscontrato successo, tanto che la piccola impresa si è poi fusa con la britannica Funding Circle, espandendo la sua attività. Ora punta a veicolare $1 miliardo di prestiti.

I piccoli imprenditori possono prendere in prestito denaro direttamente da investitori istituzionali o singoli individui che credono nel progetto. Una sorta di micro credito per piccole e medie imprese.

Una volta passato il test di idoneità – della durata di 15-30 minuti – gli esperti di Funding Circle studiano redditività e storia creditizia del richiedente, effettuando un processo di verifica completo in cui viene assicurata l’idoneità al prestito.

Finora oltre $750 milioni di prestiti sono stati concessi dal 2010 nei mercati Usa e britannico e Funding Circle prevede di raggiungere $1 miliardo nel 2015. Finora sono stati reperiti in totale $123 milioni da Accel Partners, Union Square Ventures e Index Ventures.

(DaC)