La Fed rassicura, sosterrà la ripresa, ma non specifica come

9 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Rimarcando le parole espresse il 26 agosto nel meeting a Jackson Hole, Ben Bernanke annuncia che la Federal Reserve utilizzerà tutte le risorse necessarie per stimolare la crescita economica degli Stati Uniti, non fornendo però alcuna indicazione precisa su quale strumento rappresenti l’opzione migliore.

“La Federal Reserve farà tutto il possibile per ripristinare alti tassi di crescita e di occupazione, in un contesto di stabilità dei prezzi”, ha detto Bernanke, precisando dunque che ogni manovra terrà in conto il possibile impatto sull’inflazione, visti i timori di alcuni suoi colleghi sul possibile impatto di un altro quantitative easing sui prezzi.

“La debolezza del settore immobiliare e la continua volatilità nei mercati finanziari sono le due ragioni che spiegano il rallentamento della ripresa”.

Per portare l’economia fuori dalla recessione tre anni fa la Fed ha già portato i tassi di interesse prossimi allo zero, garantendo di recente che avrebbe mantenuto tale livello fino al 2013, ed ha acquistato $2,3 trilioni di bond di lungo periodo nei due QE terminati a giugno.