LA BORSA APRE AL NUOVO MASSIMO, TECNOST SOSPESE

24 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Bene, molto bene: Piazza Affari non solo apre in rialzo, ma addirittura mette a segno un nuovo massimo storico, a 33.171 punti, con un guadagno per il Mibtel dell’1,61%. La tendenza, su tutti i mercati, è di imitare il Nasdaq che ieri ha ruggito; per Milano la performance è sfavillante. Tecnost è stata già sospesa per eccesso di rialzo.

Telefonici, New media e utilities: queste sembrano le parole d’ordine che circolano stamattina fra gli operatori, anche se non mancano spunti diversi. Compart per esempio vanno alla grande, +4,26%, dopo che la Consob (Commissione di controllo per le società e la Borsa) ha valutato non necessaria l’opa (offerta pubblica di acquisto) a cascata su Edison, che ora recupera +2,94%.

Vediamo qualche titolo più in particolare: Tim a +2,88%, Telecom a +2,91%, Tecnost a +7,37% prima della sospensione. E ancora: Tiscali +2,37%. Olivetti +4,17%. Sempre denaro su Stefanel, a +2,68% grazie all’annunciato ingresso nell’e-commerce.

Negli altri settori, tornano in tensione le Fiat sul ritorno di voci di alleanze, questa volta con Gm, voci alimentate del resto dal viaggio a Detroit del vertice del Lingotto. Ferme Eni e Enel. Bene le Generali e i bancari.