La BBC vieta il contatto con gli alieni. Potrebbero dire parolacce

19 Novembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Esistono o non esistono? Apparizioni, racconti, video su youtube. C’è perfino chi giura di aver intrattenuto rapporti “intimi” con loro. Stiamo parlando, naturalmente, degli alieni.

Sul fatto che esistano o meno si sono espressi scienziati e presunti esperti che – sulla base di calcoli e studi; talvolta sofisticati, non di rado eccentrici – hanno di volta in volta avvallato una tesi o l’altra.

E e se dicessero parolacce?

Secondo fonti attendibili, la BBC non avrebbe consentito alla messa in onda di un programma televisivo del fisico Brian Cox, impedendogli in tal modo di poter  trasmette in diretta eventuali segnali radio provenienti da altri pianeti.

La motivazione? A dir poco incredibile.

La tv inglese, infatti, ha motivato la propria scelta affermando che nel caso in cui si ricevesse veramente un segnale da una civiltà aliena, bisognerebbe  prima verificare che il linguaggio degli extraterrestri sia idoneo ad essere trasmesso in tv.

La scoperta definitiva di segnali provenienti da altri pianeti: forse la più importante della storia. Ma niente diretta tv, please!

Meglio evitare sconcezze aliene: che alla BBC, recentemente travolta da diversi scandali,  abbiano ritenuto più che sufficienti quelle terrestri?