LA BANCA SVIZZERA UBS AG SI RIORGANIZZA

18 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

UBS AG (UBS AG), la seconda banca europea per grandezza, ha deciso una profonda riorganizzazione dopo aver registrato, a seguito di problemi all’interno dell’unita’ di servizi finanziari privati, profitti quasi dimezzati nel terzo trimestre. La nuova struttura prevede tre unita’ che comprendono UBS Switzerland, formata dall’unita’ di servizi bancari privati e quella per le relazioni con le aziende, UBS Warburg, che si occupera’ della gestione investimenti e titoli, e UBS Asset Management. I profitti dell’unita’ di private banking sono precipitati a quota 635 milioni di franchi svizzeri (392 milioni di dollari) nel terzo trimestre dagli 1,1 miliardi di franchi svizzeri registrati l’anno precedente. L’attivo e’ di 642 miliardi di franchi, in calo del 2,6% rispetto al secondo trimestre. La banca svizzera ha un valore di mercato di 88 miliardi di franchi ma negli ultimi dodici mesi il titolo e’ sceso sia sulla piazza di Zurigo che a Wall Street. UBS AG ha fatto sapere che il capo dell’unita’ di servizi bancari privati, Rudi Bogni, verra’ rimpiazzato con Georges Gagnebin. Il titolo quota attualmente a Wall Street 13 dollari, in rialzo dell’ 1,69%.