La banca italiana che è entrata nel radar della Bce

10 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – La Bce starebbe effettuando un’analisi approfondita su quattro banche, che potrebbero finire sotto la sua diretta supervisione. E’ quanto ha reso noto Reuters, diffondendo i nomi, e sottolineando che tra queste c’è anche una banca italiana.

Si tratta di Banca Mediolanum, della divisione irlandese del colosso bancario Usa Citigroup, della banca slovena Abanka e della lettone Rietumu Banka.

La “valutazione approfondita” porterà la Bce a studiare la qualità degli asset dei bilanci delle banche e uno stress test che dovrà valutare la loro capacità di resistenza agli choc, stando a quanto ha reso noto la stessa Bce.

I risultati sono attesi per il mese di novembre. Al momento la Bce vigila sulle principali 129 banche dell’Eurozona.

Notizie sulle banche italiane sono arrivate intanto da Bankitalia, che ha reso noto che prestiti in sofferenza hanno continuato a salire.

Stando ai dati del Supplemento al Bolettino statistico della Banca d’Italia, nel mese di marzo le sofferenze nette sono ammontate a 83,63 miliardi, rispetto ai 83 miliardi a febbraio. Le sofferenze lorde hanno invece raggiunto i 196,96 miliardi dai 196,1 miliardi a fine febbraio. Ed è importante ricordare che le sofferenze fanno parte dei crediti deteriorati che, stando alle stime della Bce, per le banche italiane sono di ben 360 miliardi di euro.

Fonte Reuters