L’OPEC E IL VOTO ALL’ONU FANNO SPERARE I FUTURE

11 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici USA invertono la rotta e passano in terreno positivo.

Gli investitori aspettano di vedere se all’ONU rimane spazio per la diplomazia o se verra’ fissata una data precisa per la guerra. Attesa anche per la riunione di Vienna dei vertici OPEC, nella quale i Paesi produttori di petrolio potrebbero decidere di aumentare l’estrazione di greggio.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York), il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 3,10 punti (+0,38%) a 810,90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq sale di 1,50 punti (+0,15%) a 968,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones è in rialzo di 39 punti (+0,51%) a 7.599 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,15 e rendimenti al 3,58%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA