L’EUROPA DELLE FUSIONI: +45% IN TRE MESI

1 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il volume complessivo delle operazioni di fusione e acquisizione in Europa nel primo trimestre del 2000 del 45%, per un otale di 341,42 miliardi di dollari, pari a circa 680 mila miliardi di lire.

Lo rileva una ricerca di Thomson Financial Securities che dimostra come la nascita dell’euro, le sue oscillazioni e il timore della concorrenza abbiano fatto esplodere una vera e propria Merger-mania.

Il numero totale delle transazioni nei primi tre mesi dell’anno è salito a 3714 rispetto alle 3346 dell’anno precedente.

A primi posti si piazzano le fusioni multi-miliardarie nel settore farmaceutico di Glaxo Wellcome-Smithkline Beecham (76 miliardi di dollari) e quella bancaria prevista per 29 miliardi di dollari tra Deutsche Bank e Dresdner Bank.