L’EURO TENTA E CENTRA UNA TIMIDA RIMONTA

10 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Debole, fragile e sottovalutato, oggi l’euro tenta e centra una timida rimonta.

La moneta unica è riuscita a superare quota 91 centesimi di dollaro, a 0,9115 (2.124,27 lire per dollaro), con un progresso dell’1,26% dal livello registrato ieri dalla Banca centrale europea (Bce) a 0,8978. Un euro vale 1936,27 lire.

Il mercato si prepara alla riunione di domani dei banchieri europei. Secondo indiscrezioni i custodi dell’euro potrebbero valutare l’ipotesi di passare dal tasso fisso al tasso variabile nelle principali operazioni di rifinanziamento a breve.