L’ANALISI TECNICA DEGLI INDICI USA

15 Dicembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

Di seguito il punto sull’analisi tecnica giornaliera degli indici americani.

di *Alessandro Giannotti

S&P 500

Ritorno di debolezza con ribassi sotto i 1270 punti.

Seduta positiva per l’indice S&P500 che ieri sera ha terminato le contrattazioni in rialzo dello 0.42% a quota 1272,74 punti, dopo un minimo a 1267,07 e un massimo a 1275,80. Perfettamente rispettate le previsioni della vigilia. La violazione dell’area di resistenza 1270/1271 ha prodotto gli attesi allunghi sull’obiettivo minimale segnalato (area 1276/1277).

Per la giornata odierna ritorno di debolezza giunge da ribassi sotto i 1270 punti. La perforazione di questo livello vedrà scivolare le quotazioni in direzione dell’area 1266/1265, ed in rottura verso i 1261/1259 punti. Per contro, conferme positive giungono da una tenuta di 1270, con i prezzi che tornerebbero a salire in direzione dell’area 1276/1277, ed in rottura verso i 1283/1285 punti.

Nasdaq Comp.

Positive violazioni di 2270/2273 punti.

Seduta leggermente negativa per l’indice NASDAQ COMPOSITE che ieri sera ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0.11% a quota 2262,59 punti, dopo un massimo a 2270,44 e un minimo a 2254,44. La tenuta dell’area di supporto 2255/2253 e di resistenza 2270/2273, livelli entrambi segnalati nell’ultima analisi pubblica, lasciano il quadro tecnico sostanzialmente invariato.

Per la giornata odierna segnali di debolezza continuano a giungere da ribassi sotto i 2255/2253 punti. La perforazione di questi livelli vedrà scivolare le quotazioni in direzione dell’area 2238/2236, con probabile estensione del ribasso fino ai 2232/2229 punti. Per contro, anche i segnali di forza continuano a giungere da violazioni di 2270/2273 punti. La violazione di questi livelli provocherà allunghi in direzione dell’area 2287/2290, ed in rottura verso i 2300/2303 punti.

Dow Jones Ind. Av.

Debolezza con ribassi sotto i 10850/10840 punti.

Seduta positiva per il DOW JONES INDUSTRIAL che ieri sera ha terminato le contrattazioni in rialzo dello 0.55% a quota 10883,51 punti, dopo un minimo a 10820,32 ed un massimo a 10919,77. Come da attese la violazione dell’area di resistenza 10860 ha prodotto rialzi, con i prezzi che si sono diretti sull’obiettivo minimale segnalato (area 10920/10930).

Per la seduta odierna segnali di debolezza giungono da ribassi sotto i 10850/10840 punti. La perforazione di questi livelli vedrà scivolare le quotazioni in direzione dell’area 10805/10800, ed in rottura verso i 10775/10765 punti. Per contro, segnali positivi giungono da una tenuta di 10850/10840, con i prezzi che tornerebbero a salire verso i 10920 punti, ed in rottura in direzione dei recenti massimi in area 10955/10965, con possibile estensione del rialzo fino a 11000 punti.

*Alessandro Giannotti e’ analista dell’ufficio studi di Consultique