L’AMERICA ALZA LE TASSE?

1 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il deficit federale statunitense è troppo alto, ma la priorità di Washington è attualmente la crescita economica insieme alla creazione di posti di lavoro. Lo ha detto il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner che, in un’intervista alla trasmissione “Meet the “Press” delle rete televisiva Nbc, è stato interrogato ripetutamente sulla possibilità che a breve le tasse vengano alzate per ridurre il disavanzo pubblico. Domande alle quali Geithner non ha risposto direttamente.

Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare con titoli aggressivi in fase di continuazione del rialzo e difensivi in caso di volatilita’ e calo degli indici, basta accedere alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo ora: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

“In questo momento – ha detto il ministro – siamo concentrati sul compito di far ripartire la crescita economica e non siamo ancora al punto nel quale dobbiamo deciderlo”. Ad ogni modo secondo Geithner un punto positivo nella ripresa in corso è il sistema bancario, che è “notevolmente più stabile” grazie alle operazioni di salvataggio messe in atto dall’Amministrazione di Washington. Quanto alla crescita dei senza lavoro, dopo il dato negativo di settembre nel quale il tasso di disoccupazione Usa ha toccato il massimo da 26 anni al 9,8%, Geithner ha commentato: “la disoccupazione è peggiore di quando prevedessero quasi tutti. Ma la crescita è tornata un pò più velocemente e un pò più vigorosamente di quanto si pensasse”.