Kudlow spara a zero sulla Cina, prevede Pil Usa al 4%

18 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Nessun passo avanti nei negoziati tra Cina e Stati Uniti sul commercio. La conferma è arrivata dal principale consigliere economico del presidente Donald Trump, Larry Kudlow, che ha affermato:

“Non penso che il presidente Xi abbia intenzione di proseguire nelle discussioni e penso che il presidente (Donald Trump ndr) sia così insoddisfatto dei colloqui. Ecco perchè che sta mantenendo ferma la pressione. E io sono d’accordo” ha spiegato Kudlow, in un’intervista alla CNBC, sottolineando il divario tra le tariffe statunitensi e cinesi, affermando che “le nostra tariffa medie sono di circa il 2,5% mentre quelle della Cina si aggirano intorno al 14% “.

Di tutt’altro tenore le dichiaraziono sull’economia Usa, decisamente rivolte al bello. Per Kudlow, la crescita Usa sarà nettamente superiore a quella che è stata la media degli ultimi dieci anni. Come parte del piano dell’amministrazione per far crescere l’economia, Kudlow ha detto che ci saranno ulteriori tagli alle tasse.

“Stiamo viaggiando con un ritmo di crescita del 3% ma possiamo toccare il 4% per uno o due trimestri”, ha detto Kudlow.

Gli economisti si aspettano che la crescita del secondo trimestre si avvicini al 4% dopo che il PIL è salito del 2% nel primo trimestre e del 2,3% nel 2017, il primo anno in carica di Trump.