JP MORGAN PUNTA AL RIBASSO DELL’HIGH TECH

22 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

J.P. Morgan ha consigliato ad alcuni gestori di fondi giapponesi di allontanarsi dai titoli high tech visto il prezzo troppo alto a cui vengono trattati.

Secondo Douglas Cliggott, capo della divisione di equity strategy della JP Morgan a Tokyo, il recente rialzo dei tassi d’interesse di martedi’, una diminuzione dell’accesso a liquidita’ ed il declino dei margini di profitto avranno prima o poi un effetto negativo sul mercato azionario americano ed in particolare sul Nasdaq.

Per quanto riguarda gli indici, il target di J.P. morgan e’ di 1.300 per lo S&P 500 e 10.200 per il Dow Jones Industrial Average. Tuttavia, una stima per il Nasdaq appare piu’ difficile anche se sembra che le societa’ per le infrastrutture Internet dovrebbero continuare a crescere nei prossimi 12-24 mesi contribuendo di gran lunga all’andamento dell’indice Nasdaq.

Cliggott suggerisce come buone opportunita’ d’investimento Pepsi (NYSE:PEP – news), Procter & Gamble (NYSE:PG – news), General Mills (NYSE:GIS – news), Bristol Myers (NYSE:BMY – news) e Schering-Plough (NYSE:SGP – news).