ITALIA: QUEST’ANNO 10 AZIENDE INTERNET IN BORSA

28 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nel giro di un anno dieci internet company
italiane approderanno in Borsa, secondo le previsioni di Oracle, che
lancerà dai primi di marzo un portale europeo rivolto agli imprenditori che vogliono avviare società legate al web.

Lo hanno annunciato i vertici di Oracle Italia nel corso di una conferenza
stampa.

“In Italia si prevede che almeno 10 delle start-up internet avviate grazie
al portale europeo Oracle si trasformino in Ipo nel giro di un anno”, ha
spiegato Clara Covini, direttore marketing Oracle Italia.

2becom.com, questo il nome dell’iniziativa, si propone come mercato
virtuale in cui si incontrano da una parte aspiranti imprenditori del web e
dall’altra operatori che li seguiranno nel lancio dell’idea, tra cui società di
venture capital.

Fino ad ora si sono già iscritti al sito 500 dotcom europee, in attesa del
lancio del portale a marzo. I partner europei sono per ora venti, di cui
sette venture capitalist.

In Italia hanno dimostrato interesse all’iniziativa le società di venture
capital Pino Venture Partners, 3I e Cir Lab (controllata Cir ).

In Europa lo scorso anno sono stati presentati 100.000 business plan
riguardo a internet, di cui 2.000 si sono trasformati in società.

Secondo Oracle è previsto in Europa “un raddoppio di queste cifre ogni
sei mesi”.

“I paesi nordici e il Regno unito sono i più attivi in fatto di internet
company. L’Italia presenta un numero assoluto ancora basso, ma il
tasso di crescita è atteso in forte accelerazione”, ha spiegato Clara
Covini. (Reuters).