ITALIA, OUTLOOK STABILE GRECIA, SCENARIO DIFFICILE

7 Dicembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

(AGI) – L’agenzia internazionale Standard & Poor’s ha confermato per l’Italia il rating sovrano a lungo termine ‘A+’ e quello a breve termine ‘A-1+’. Confermato anche il rating migliore, ‘AAA’, per il rischio di convertibilita’ e trasferimento fondi. L’outlook e’ stabile.

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – Standard & Poor’s potrebbe tagliare il rating sovrano della Grecia, attualmente pari ad ‘A-‘. L’agenzia ha messo il rating della Grecia in ‘Creditwatch negativo’, ossia sotto stretta osservazione per una possibile bocciatura.

(Reuters) – Il premio chiesto dal mercato sui titoli di Stato greci a 10 anni ha raggiunto un massimo di 201 punti base rispetto al Bund, spinto dall’annuncio che Standard & Poor’s potrebbe peggiorare il rating su Atene. Lo spread era già tornato sotto pressione, dalla mattina alimentato dai timori sirca la salute dell’economia greca. Venerdì il divario tra i rendimenti chiesti alla carta greca e il benchmark dell’eurozona ha chiuso la settimana a 174 punti base.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Ugualmente in lievitazione è il credit default swap sulla Grecia, con un costo di assicurazione sui rischi di default sovrano salito a 185.700 euro per 10 milioni (181.600 il livello visto negli scambi a New York di venerdì scorso) secondo i dati di CMA Datavision. Il rating S&P sulla Grecia è oggi ‘A-‘ e l’agenzia preannuncia una decisione entro i prossimi due mesi, dopo aver ricevuto informazioni sui piani economico-fiscali del governo di Atene. ‘Der Spiegel’ ha scritto ieri che i problemi del deficit e del debito greco saranno discussi al prossimo consiglio della Bce il 17 dicembre.

(ANSA) – La situazione dei conti pubblici della Grecia e’ molto difficile e servono misure coraggiose. Lo ha detto il presidente della Bce. ‘Conosciamo tutti i numeri – ha detto Trichet – e conosciamo tutti le misure molto importanti e coraggiose che dovranno essere prese per rimettere la situazione in carreggiata’. ‘Credo che la Grecia sara’ in grado di prendere lo stesso tipo di misure coraggiose e assolutamente necessarie come e’ stato nel caso dell’Irlanda’.

Leggere anche:
GRECIA SULL’ORLO DEL CRACK FINANZIARIO, SCONTRI IN PIAZZA AD ATENE

TREMONTI GUARDA CON TERRORE ALLA GRECIA