ITALIA: CROLLANO GLI ORDINI ALL’INDUSTRIA -5,3%

18 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

A maggio gli ordinativi dell’industria italiana sono diminuiti del 5,3% rispetto a maggio 2007, il calo piu’ forte da gennaio 2004. Il calo e’ stato del 3,1% rispetto ad aprile. Lo comunica l’Istat, aggiungendo che la diminuzione e’ stata del 4,8% sul mercato interno e del 6,2% su quello estero. Nello stesso mese, il fatturato e’ stato in calo del 2,7% su maggio 2007 e dell’1,7% su aprile. La diminuzione e’ stata del 3,2% sul mercato interno e dell’1,5% su quello estero.

A gennaio 2004 il calo tendenziale degli ordinativi fu del 6,1%. E’ stato inoltre rivisto al ribasso il dato congiunturale di aprile che passa da +1,2% a +0,5%. Nei primi cinque mesi del 2008 si è avuta una crescita tendenziale del 4,5% (+5% mercato interno, +3,5% mercato estero). Quanto ai settori di attività economica tornando a maggio si segnala un unico incremento per la produzione di metallo e prodotti in metallo, con un aumento del 5% degli ordini. Tutte in calo le altre voci con le variazioni negative più forti per le industrie delle pelli e delle calzature (-19,3%), nella produzione di mobili (-11,3%) e nella produzione di apparecchi elettrici e di precisione (-10,9%).

Mercato tremendo. Ma non si possono lasciare i soldi in banca. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER