Italia commissariata dalla Bce: niente copertura Art. 18 per i nuovi assunti

30 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Niente articolo 18 per i nuovi assunti. E’ quanto sta valutando il governo Monti – secondo il quotidiano Repubblica – che come forma di compensazione prevederebbe un risarcimento economico al posto del licenziamento senza giusta causa. Il governo farebbe così propria l’indicazione arrivata dalla Bce.

L’ammontare del risarcimento crescerebbe con l’anzianità di lavoro. Resterebbe il divieto di licenziamento discriminatorio legato, ad esempio, al sesso o alla religione. L’articolo 18 non sarà invece toccato per i lavoratori che oggi ne sono tutelati.

Si terrà intanto mercoledì l’incontro preliminare tra le parti sociali in vista del nuovo confronto con il ministro del Welfare, Elsa Fornero, sulla riforma del mercato del lavoro. All’incontro parteciperanno tutte le sigle che hanno partecipato al tavolo di lunedì della scorsa settimana: Cgil, Cisl, Uil e Ugl, Confindustria, Rete imprese, Ania e Abi.

Si tratta di un confronto in vista del nuovo tavolo con il ministro del Lavoro Elsa Fornero, che si terrà presumibilmente il giorno dopo, giovedì.

L’incontro dovrebbe tenersi la mattina presso la sede dell’Abi a Palazzo Altieri, a Roma.