Investimenti: perchè le donne ottengono migliori rendimenti rispetto agli uomini

3 Novembre 2021, di Alessandra Caparello

Le donne ottengono rendimenti migliori dai loro investimenti rispetto agli uomini. E’ il Women and Investing Study 2021 di Fidelity a far emergere che le donne che investono hanno un leggero vantaggio sugli uomini quando si tratta di guadagni a lungo termine. I rendimenti degli investimenti delle donne sono stati in media dello 0,4% superiori a quelli degli uomini, secondo il rapporto, che ha analizzato le prestazioni annuali di 5,2 milioni di conti dei clienti da gennaio 2011 a dicembre 2020.

Le donne e gli investimenti: come si comportano

Ci sono alcune ragioni per cui le donne tendono a sovraperformare ampiamente rispetto agli uomini, dice Lorna Kapusta, responsabile degli investitori femminili presso Fidelity. Il primo è che scambiano meno, permettendo loro di cavalcare i minimi di mercato ed evitare commissioni extra. Le donne inoltre tendono anche a investire in modo più coerente, il che significa che non stanno cercando di cronometrare il mercato. Anche la precedente indagine ha messo in luce come le donne superano gli uomini per ragioni simili. Che in generale le donne agiscano in modo più cauto e consapevole optando per determinati fondi quando si tratta di investire in Borsa, lo ha reso noto anche un’indagine dello scorso anno del centro studi BG Saxo basato sull’analisi di circa 200.000 portafogli di investimento.

Secondo lo studio, le donne fanno spesso fanno scelte diverse rispetto agli investitori maschi e sono inoltre meno attive sul mercato azionario rispetto alla loro controparte maschile e negoziano meno. Inoltre, le preferenze della maggior parte degli investitori donne mostrano che sono meno disposti a correre rischi. Se si parla di investimenti, sembra trovare conferma quello stereotipo per il quale l’audacia è una caratteristica tipicamente maschile. “In effetti, la maggior parte degli uomini assume rischi più elevati quando si tratta del proprio stile di vita e del denaro”, ha dichiarato la consulente. Per quanto riguarda lo stile di vita, “i lavori più rischiosi”, che più spesso sono svolti dagli uomini, “comportano lesioni più elevate e richiedono un’assicurazione per invalidità più costosa”. Così  la financial planner Christine D. Moriarty, in un articolo comparso su Marketwatch.

Eppure, nonostante la loro performance, le donne sono meno fiduciose degli uomini quando si tratta di giudicare la loro abilità finanziaria. Il report di Fidelity che ha anche intervistato 2.400 adulti americani che contribuiscono attivamente a un conto pensionistico, rivela che solo 4 donne su 10 sono a loro agio con la loro conoscenza degli investimenti.

“Non la vedo come una questione di donne contro uomini. Quello su cui voglio davvero concentrarmi è il mito che le donne non sono buoni investitori”, dice Kapusta. “Le donne hanno dubbi su se stesse. Ma ciò che dimostra è che quando investono, sono molto brave”.

I consigli per essere più audaci nel mondo degli affari

Le donne investitrici tuttavia sono ancora meno fiduciose degli uomini. Kapusta dice che un grande ostacolo al fatto che le donne siano a loro agio con gli investimenti è che spesso pensano di dover imparare di più per fare investimenti solidi, mentre gli uomini sono a loro agio nel lanciarsi nel mondo degli affari e anche questa non è un’informazione nuova.

“Le donne dubitano ancora delle loro capacità”, dice Kapusta che sottolinea come un modo per diventare più sicure è iniziare a parlare di soldi e investimenti con amici e coetanei. “Quando le donne si riuniscono, si aprono le porte”, dice Kapusta che suggerisce di ospitare una conversazione sui soldi con gli amici, o unirsi a una discussione virtuale. Anche se non si può sapere tutto sui fondi comuni e sugli indici azionari, rompere il tabù con persone di cui ci si fida può ispirare a investire di più, dice l’esperta.

Posso parlare di questo in prima persona: Ho ospitato un salone del denaro con gli amici e l’ho trovato utile e catartico. La nostra discussione è andata ben oltre l’investimento, ma i miei amici che di solito non parlano di soldi hanno detto che li ha fatti sentire più a loro agio con la loro conoscenza finanziaria.

Kapusta dice anche che non c’è bisogno di una grossa somma di denaro per iniziare: anche contribuire con una percentuale o due di ogni stipendio è meglio di niente. “Diciamo sempre di iniziare in piccolo”, ma l’importante è iniziare.