Intesa Sanpaolo acquisterà l’intero capitale di Banca CR Firenze

24 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – In attesa dell’ingresso in campo delle popolari, entra nel vivo la grande partita del consolidamento del settore bancario italiano.

Intesa Sanpaolo è infatti pronta a salire al 100% di Banca Cr Firenze, rilevando il 10,25% ancora in mano all’Ente Crf presieduto da Umberto Tombari.

Lo anticipa oggi il quotidiano “Il Messaggero”, secondo cui il prossimo 30 marzo l’assemblea della cassa fiorentina darà il via libera all’iter di cessione.

Il prezzo dell’operazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 200 milioni di euro.

Nessun commento da parte dell’Ente, che detiene circa il 3,3% di Intesa.

“Da tempo era nell’aria un alleggerimento della Fondazione toscana nelle due banche conferitarie: in quest’ottica sembrava che l’Ente volesse dismettere il suo 3,3% in Intesa che le assicura un posto nel cda e uno nel cdg. Invece la Fondazione preferisce tagliare il cordone ombelicale con la Cassa che comporterà un ridimensionamento della sua presenza nella governante” riporta il quotidiano romano.

A maggio dell’anno scorso nell’ambito di un piano di crescita dimensionale lanciato dall’AD Carlo Messina, la banca aveva rilevato l’intero capitale di Banca del Monte di Parma.

(mt-DaC)