INTERNET: TISCALI-WORLD ONLINE, NASCE UN GIGANTE

7 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tiscali, Internet provider italiano e Compagnia di telecomunicazioni, e World Online (Wol), Internet provider olandese, hanno cocluso l’accordo di fusione per 5,9 miliardi di euro.

Il concambio è stato così stabilito: attraverso una OPS (offerta pubblica di scambio) gli azionisti Wol riceveranno azioni Tiscali per un valore di 20 euro per ogni azione, se il prezzo dei titoli Tiscali sarà compreso tra 40,9 e 49,4 euro nel periodo di riferimento.

Il nuovo Gruppo manterrà il nome Tiscali e la sede a Cagliari. Il numero uno della società italiana, Renato Soru, sarà presidente esecutivo e vedrà scendere la sua quota in Tiscali dall’attuale 60% al 35,5%; Wol deterrà il 18,3%. Il presidente James Kinsella ricoprirà la carica di amministratore delegato del nuovo Gruppo.

“L’operazione crea la prima società Internet in Europa, subito dopo la tedesca T-Online, con circa 6 milioni utenti registrati e circa 3,5 milioni attivi negli ultimi 30 giorni – ha detto Soru – siamo quindi secondi solo a T-Online, con la differenza che quest’ultima ha quasi tutti i suoi utenti in Germania, mentre noi abbiamo utenti in 15 paesi europei”.

I titoli delle due società, uno quotato sul Nuovo Mercato a Milano, l’altro alla Borsa di Amsterdam, sono sospesi da questa mattina. Non rientreranno fino a domani.

(Vedi anche
Internet: Tiscali-World Online, accordo vicino
)