INTERNET: PORTE GIREVOLI AI VERTICI START UP

8 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

E’ durato appena due mesi l’amministratore delegato di Ameritrade (AMTD), il quinto broker on line degli Stati Uniti.

“Thomas Lewis si e’ dimesso per motivi personali – ha fatto sapere un portavoce di Ameritrade – che nulla hanno a che fare con i risultati ottenuti nella societa’”.

A Wall Street non convince pero’ la versione ufficiale. “C’e’ stato qualcosa che non ha funzionato – sostiene l’analista Robertson Stephens di Scott Appleby – o semplicemente Lewis ha trovato un’alternativa migliore.”

Ameritrade e’ comunque in buona compagnia nei valzer di poltrona ai vertici delle start up Internet. Amministratori delegati di DoubleClick, Kozmo e iVillage hanno lasciato le societa’ durante l’estate e persino Tim Koogle, amministratore delegato di Yahoo!, sta guardando altrove.

Gli osservatori finanziari spiegano questa turbolenza col fatto che le start up Inernet nascono talvolta grazie alla creativita’ e al colpo d’ingegno dei loro fondatori ma faticano poi a rimanere sul mercato per mancanza di strategia imprenditoriale e capacita’ gestionale.