INTERNET: LA CASA BIANCA NON RISPETTA LA PRIVACY

12 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Solo il 3% dei siti Internet governativi americani rispetta gli standards sulla privacy che regolamentano i siti commerciali. Lo afferma uno studio del General Accounting Office, una divisione investigativa indipendente del Congresso Usa.

Sui 65 siti federali presi in esame, solamente una piccola percentuale rispetta i quattro “principi dell’informazione” proposti dalla Federal Trade Commission per l’e-commerce e addirittura il 14% prevede la presenza dei cosiddetti “cookies”, meccanismi che consentono di immagazzinare informazioni sui visitatori del sito.

“E’ una palese violazione della privacy – ha commentato il capogruppo repubblicano alla Camera – L’amministrazione del partito democratico dovrebbe prendere qualche lezione dal settore privato.”

La Casa Bianca ha commentato il rapporto del GAO definendolo fuorviante in quanto le direttive della Federal Trade Commission non riguarderebbero i siti federali, che invece sottostanno a una serie di leggi tra cui figura anche il “Privacy Act”.