INTERNET: GOLDMAN SACHS PERDE IL PRIMATO FUSIONI

21 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le societa’ Internet si stanno consolidando e gli affari si fanno piu’ consistenti, ma Goldman Sachs (GS) non sta partecipando al banchetto.

L’ammontare degli acquisti, in cui entrambe le parti in causa erano societa’ del settore Internet, e’ piu’ che raddoppiato dall’anno scorso, raggiungendo $53,7 miliardi, con l’affare medio valutato a $1,1 miliardi dai $448 milioni del 1999.

Nonostante questo, pero’, Goldman Sachs, ha perso il suo primato da consulente e non e’ riuscita ad aggiudicarsi un pezzo delle tre maggiori fusioni dell’anno che hanno contato per due terzi del totale- l’acquisto di Network Solutions da parte di VeriSign, la fusione Phone.Com e Software.Com e l’acquisizione di Lycos da parte di Terra Networks.

La societa’ ha portato a conclusione trattative per un totale di $601 miliardi, di cui solo 4 di aziende Internet per $2,6 miliardi, piazzandosi cosi’ all’8 posto per fusioni del settore.

Morgan Stanley, invece ha conquistato la leadership incrementando il team di consulenti da 190 a 290 e gestendo otto acquisizioni Internet per un valore di $33,4 miliardi, seguita da Chase che ha fatto da consulente a 4 societa’ Internet per un valore di $28,1 miliardi.

Di seguito la nuova graduatoria delle banche d’investimento:





SOCIETA’

SOCIETA’

GRADUATORIA

(18/08/2000)

GRADUATORIA

(1999)

VOLUME

(in mld)

NUMERO

AFFARI

Morgan Stanley

1

3

$ 33,4

8

Chase Manhattan

2

11

$ 28,1

4

Credit Suisse

3

9

$ 18,6

4

JP Morgan

4

12

$ 17,7

2

Lazard

5

nd

$ 14,2

6

Merrill Lynch

6

4

$ 3,7

3

DLJ

7

7

$ 3,3

4

Goldman Sachs

8

1

$ 2,6

4

Prudential

9

13

$ 2,3

1

Robertson Stephens

10

2

$ 1,8

3