INTERNET: 40 MILIONI DI UTENTI IN INDIA NEL 2004

6 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nei prossimi quattro anni il numero degli utenti Internet in India e’ destinato ad aumentare di 8 volte grazie alla crescita nella diffusione di computer e al calo dei costi della telecomunicazione.

Lo rivela uno studio dell’Indian Market Research Bureau, che ha intervistato 83 mila utenti nelle 16 maggiori citta’ dell’India: il paese asiatico passera’ dagli attuali 4,9 milioni di utenti a 40 milioni entro il marzo del 2004.

Dei 4,9 milioni, solo 2,2 milioni di utenti sono ora considerati ‘attivi’ (coloro che si sono collegati a Internet per almeno mezz’ora alla settimana negli ultimi tre mesi) mentre le connessioni in Rete ammontano a circa 1,2 milioni.
Generalmente una connessione viene utilizzata da piu’ utenti, ma a causa della cattiva qualita’ del collegamento, un individuo spesso mantiene piu’ di una connessione.

Lo studio, che ha anche considerato l’accesso Internet attraverso computer palmari e cyber caffe’, prevede entro la fine del marzo prossimo 7,1 milioni di utenti in India, con 3,2 milioni di utenti attivi.
Entro il 2005 i cyber caffe’ potrebbero raggiungere un milione.

A stime diverse da quelle dello studio governativo sono giunte l’associazione nazionale di societa’ di software e servizi, che prevede entro il 2003 23 milioni di utenti su una base di 11 milioni di connessioni, e Credit Lyonnais Securities Asia che mette invece il livello dell’utenza a 30 milioni per il 2004, ma tutti concordano che l’India rappresenta il maggiore mercato mondiale dopo la Cina e che la crescita puo’ rappresentare ottime notizie per le societa’ del settore.

Il governo indiano ha infatti aperto il servizio Internet alle societa’ private nel 1998 e da allora solo 72 delle 397 che hanno chiesto licenza ad operare sono attive sul mercato.

Credit Suisse First Boston ha posto un rating “Buy” alla societa’ controllata dallo stato Videsh Sanchar (VSL), ma anche Rediff.com India (REDF), Satyam Infoway (SIFY) e il sito locale di Yahoo! (YHOO) possono beneficiare dell’aumento dell’utenza.