INSIDER TRADING: ANCORA ACCUSE CONTRO BUSH

14 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Ancora accuse per un vecchio episodio di insider trading contro George Bush, proprio mentre monta l’onda degli scandali contabili a Wall Street.

Stando ad un articolo pubblicato dal quotidiano Washington Post, il presidente Usa avrebbe venduto, nel 1990, titoli della societa’ Harken dopo aver saputo delle ingenti perdite dell’azienda.

A informarlo della situazione sarebbe stato il rapporto dell’azienda su progetti, previsioni e stime su guadagni e ricavi. Il particolare rilancia l’ipotesi di ‘insider trading’ per Bush, a suo tempo esclusa dalla Sec (Securities and Exchange Commission) e avversata dallo staff presidenziale, secondo cui la comunicazione della Harken riguardava una perdita molto distante dai 22 milioni di dollari riportati in bilancio.